Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Mukki - Centrale del Latte della Toscana SPA
IT
IT
EN
Condividi: share facebook tweet this email

Il latte e i suoi componenti

ultimo aggiornamento 23/09/2015 15:11:44
Il latte è ricco di acqua ma anche di numerosi nutrienti che lo rendono un alimento a bassa densità energetica e con elevata densità nutrizionale. La composizione e il rapporto tra i diversi elementi varia considerevolmente a seconda della specie che lo produce e tale differenza si origina dalla necessità di soddisfare la nutrizione dei diversi cuccioli.
Scopriamo insieme tutte le componenti del latte vaccino:
Grassi
I grassi, detti anche Lipidi, sono molecole organiche che a seconda del grado di complessità si dividono in: semplici, complessi e derivati. Nel latte sono presenti sia lipidi semplici che complessi. Tra i primi figurano i trigliceridi (nel latte vaccino rappresentano circa il 96-98% del contenuto di grasso) i quali servono soprattutto come deposito per l'energia prodotta e immagazzinata a livello di tessuto adiposo (grasso sottocutaneo). Tra i lipidi complessi compaiono invece i fosfolipidi, che sono necessari alla formazione delle membrane biologiche che avvolgono le cellule e gli organuli cellulari. Per stare bene è necessario introdurre con l’alimentazione una certa quantità di grassi, ma è altrettanto opportuno non eccedere. Una quantità indicativa per l’adulto è quella che apporta dal 20-25% delle calorie complessive della dieta (per soggetti sedentari) fino ad un massimo del 35% (per soggetti con intensa attività fisica).

Proteine
Le proteine del latte sono composti organici complessi di elevato valore biologico, per la presenza di tutti gli amminoacidi essenziali per l’organismo. Tali elementi hanno un’importanza fondamentale sia nella crescita che nell’età adulta. Per questo motivo si consiglia di consumare il latte non solo da bambini ma anche in età avanzata, per assicurare, oltre a sali minerali e vitamine, un apporto proteico facilmente assimilabile. La frazione proteica del latte è costituita per l’80% da Caseina e per il restante 20% da proteine del siero (beta-globulina, alfa-lattoalbumina, immunoglobuline ed enzimi). Un grammo di proteine fornisce  all’organismo 4kcal. Nelle diete equilibrate il contributo delle proteine al valore energetico è tra il 10-15% del totale.
Zuccheri
Il lattosio rappresenta circa il 90% dei carboidrati (fonte più importante di energia per l’organismo) presenti nel latte. Questo zucchero, per essere assorbito, deve essere scisso nei due zuccheri costituenti, glucosio e galattosio. Questa scissione (chiamata idrolisi) è possibile grazie ad un enzima, la beta galattosidasi o lattasi. L’organismo di alcune persone non riesce a produrre questo enzima causando una vera e propria intolleranza al lattosio. In caso di intolleranza si può comunque continuare a bere quotidianamente il latte scegliendo un prodotto ad alta digeribilità, con un contenuto di lattosio così ridotto che può essere tranquillamente tollerato dall’organismo, come ad esempio il latte Mukki Alta Digeribilità.
Vitamine
Le vitamine sono composti essenziali da introdurre nella dieta. Questi elementi sono coinvolti in numerose funzioni indispensabili come la crescita, il metabolismo e il mantenimento della salute. Nel latte sono presenti sia vitamine idrosolubili (che si sciolgono in acqua) sia liposolubili (il cui assorbimento e trasporto è associato a quello dei lipidi). Tra le idrosolubili prevalgono la Vitamina C, l’acido folico e la riboflavina. Tra le liposolubili, quelle presenti in maggior quantità nel latte sono la vitamina A, E e K. Oltre a queste, il latte contiene anche altre vitamine ma in quantità più modesta.
Sali Minerali
Tra i Sali minerali il latte è la principale fonte di Calcio e Fosforo della dieta alimentare. Il Calcio è necessario all’organismo durante tutta la sua vita e deve essere assunto giornalmente. Questo elemento ha molte funzioni vitali per il nostro corpo, tra cui la formazione e il mantenimento di ossa e denti, la regolarizzazione degli impulsi nervosi, della contrazione e distensione dei muscoli e della coagulazione del sangue. Il latte e i suoi derivati contengono notevoli quantità di calcio (per il latte ad esempio sono circa 120mg ogni 100gr di prodotto) particolarmente facile da assorbire e da utilizzare rispetto all’assunzione attraverso altri alimenti. Il fosforo e' un altro importante elemento presente nel latte. Il particolare equilibrio tra i due minerali rende ottimale la biodisponibilità del calcio, favorendone l’assorbimento e l’utilizzazione.
LIVELLI DI ASSUNZIONE RACCOMANDATA DI CALCIO (mg/giorno)
Categoria Età (anni) Peso (kg) Calcio (mg)
Bambini 1-3 9-16 800
  4-6 16-22 800
  7-10 23-33 1000
Maschi 11-14 35-53 1200
  15-17 55-56 1200
  18-29 65 1000
  30-59 65 800
  >60 65 1000
Femmine 11-14 35-53 1200
  15-17 52-55 1200
  18-29 56 1000
  30-49 56 800
  >50 56 1200-1500*
Donne in gravidanza - - 1200
Donne in allattamento - - 1200
Fabbisogno raccomandato di calcio (Larn 1996)
* Nelle donne in età post-menopausale si consiglia un apporto di calcio da 1200 a 1500 mg in assenza di terapia con estrogeni. Nel caso di terapia con estrogeni, il fabbisogno è pari a 1000 mg. 
Correlazioni
Facebook - mukki Twitter - mukki Youtube - mukki Instagram - mukki
Mukki - homepage
2013 - Powered by Sesamo - www.sesamo.net